MICHELE  IS


Regista. Musicista.

[sound&vision]

Contact me: michele[at]michelepastrello.net

"Immaginare la carriera artistica di Michele Pastrello è un po' come osservare quegli atleti alle Olimpiadi che stanno per cimentarsi nel salto in alto. Nervosismo, muscoli tesi, tutt'intorno un pubblico che si chiede cosa succederà. Poi la partenza, una corsa fatta di lunghe falcate e alla fine la spinta dei polpacci verso l'alto. Verso l'oltre, verso l'altrove." Sentieri Selvaggi. 

Regista e musicista, classe 1976, Michele ha elaborato un percorso artistico peculiare. Impara a suonare il pianoforte giovanissimo ma preferisce mettersi dietro la macchina da presa e raccontare cosa si cela dentro l'animo umano. Dei suoi cortometraggi e video artistici ne hanno scritto importanti magazine, da Wired a GQ, da Il Fatto Quotidiano a Linkiesta, da Il Manifesto a GreenMe, da GiornalePop a IlGazzettino. Ha vinto al PHFFest, al ToHorror, il premio giuria al Tucsia Fest, retrospettiva all'AntiPop Festival. Ho partecipato tra gli altri al Pifan (SouthKorea), NoirFest, FutureFilmFestival, ArcipelagoFest, IschiaFilmFestival, LagoFest, FantaFestival, Taranto Film Festival, WhoLikeShortShorts (USA), NiHilist (USA), Scinema (AU), OffCourts (France), Serbian Fantastic Fest (RS), TiranaFilmFest (Albania) ed altri ancora. Hanno scritto di lui su Il Fatto Quotidiano, Il Sole 24 Ore, Wired, GQItalia, Linkiesta, GreenMe, QCodeMag, Il Giornale, Rumore, IlGIornalePop, Rockol, RollingStone, Segno Cinema, Eticamente, Sentieri Selvaggi, Italia Art Magazine, Rockit, MucchioSelvaggio, Dylan Dog, Corriere del Veneto, IlGazzettino, Film4Life, LaTribuna, Quinlan, PointBlank, Eticamente, Popolis e molti altri.

L'anima fa rumore è invece il suo esordio come musicista, rendendo giustizia alla prima arte alla quale, da piccolo, si era avvicinato. L'anima fa rumore è un disco musicale in cui Michele continua il suo "processo" di osservazione della condizione umana, questa volta attraverso parole e note musicali.